Ass. Culturale - "IL TEATRO - Chi Siamo"
Via Carlo Saraceni, 62 - 00133 ROMA Tel. 06.2003825

"Chi Siamo"

L’Associazione Culturale IL TEATRO, con sede in Roma, via Carlo Saraceni 62, web: www.compagniailteatro.it, e-mail:compagniailteatro@compagniailteatro.it, registrata presso l’Ufficio per il Registro di Roma – Atti Privati n. C/6028 del 02/02/1995; C.F. 97116020583; P.I. 07873761006, in possesso del Nulla Osta di Agibilità Teatrale prot. 1550/TCD del 14/04/95, si é costituita ufficialmente nel 1994, ma nasce come gruppo teatrale parrocchiale nel lontano 1974 a Torre Angela, quartiere della periferia est di Roma. Essendo affiliata alla F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatori) fin dal 1995, l’associazione è esonerata dall’agibilità ENPALS, in base alla convenzione del 29/11/2002 tra l’ENPALS, la FITA e l’UILT.

 

L’associazione, che non ha finalità di lucro e per le sue prestazioni chiede soltanto dei rimborsi per le spese sostenute per l’allestimento dei suoi spettacoli, è retta da un Consiglio Direttivo di cui è Presidente e responsabile legale il sig. Giuseppe Cantagallo, residente in Roma, via Carlo Saraceni 62, tel 062000131, cell. 3406718268.

 

Formata da oltre 50 persone, diverse tra loro per età - dagli 11 ai 60 anni - ed estrazione sociale e culturale ma tutte animate dalla comune passione per l’arte teatrale, l’associazione da molti anni ormai è diventata punto di riferimento culturale nel Municipio delle Torri per l’importante ruolo aggregante ed integrante che essa svolge in un ambito territoriale popolato da molteplici etnie.

 

L’attività principale della Compagnia è finalizzata alla pratica e alla diffusione nel territorio della pratica teatrale ed in questi oltre trentacinque anni d’attività, durante i quali si sono avvicendati al suo interno circa 250 partecipanti, ha consistito nella realizzazione di spettacoli e concerti musicali, la partecipazione e l’organizzazione di eventi, manifestazioni, rassegne e laboratori teatrali collaborando con l’E.T.I., il Teatro di Roma, la F.I.T.A., lo C.S.A.IN., l’A.N.S.P.I., l’U.I.L.T., gli assessorati alla Cultura dei Comuni di Roma, Verona, Chieti, diversi istituti scolastici di Roma e provincia, l’Università di Tor Vergata, la Sovrintendenza alle Belle Arti. Nello specifico, i suoi spettacoli sono stati rappresentati in teatri prestigiosi come il Valle e la Cometa di Roma, il Marrucino di Chieti, il Massimo di Verona, il San Leonardo di Viterbo ed altri e dalla sua inaugurazione, avvenuta nel dicembre 2005, hanno fatto parte dei cartelloni delle stagioni teatrali del Teatro Comunale di Tor Bella Monaca.

 

Nonostante la cronica mancanza di spazi nel territorio dedicati all’attività teatrale, la Compagnia è riuscita a realizzare ben 43 allestimenti teatrali del repertorio classico e moderno di autori italiani e stranieri, per un totale di circa 500 serate di spettacolo, mostrando grandi doti di versatilità nel cimentarsi in generi diversi, con i quali ha partecipato a svariate manifestazioni su tutto il territorio nazionale riscuotendo ovunque lusinghieri apprezzamenti e vari riconoscimenti per i suoi allestimenti e per gli attori.

 

Dei lavori realizzati ci fa piacere citare, tra gli altri, gli allestimenti de “La gatta cenerentola” di Roberto De Simone, “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare, “E’ tornato Romolo dall’America” e “Donne e dottori… che dolori!” di Alfiero Alfieri, “Trappola per topi” di Agatha Christie, “Ora no, tesoro”, di Ray Cooney, un singolare rifacimento della tragedia di Jean Racine “Fedra” rappresentato con successo nel luglio 2005 presso il sito archeologico dell’antica città di Gabi, nell’ambito del progetto culturale del Municipio di Roma delle Torri EmanciparTe”, e gli adattamenti de “La mascherata della morte rossa” da Edgar Allan Poe, “Il ritorno della vecchia signora” da Friedrik Dürrenmatt e “Il fantasma di Canterville da Oscar Wilde.

 

L’estro e l’esperienza maturata negli anni ha permesso, inoltre, a diversi componenti dell’Associazione di cimentarsi nella scrittura di testi teatrali che sono stati rappresentati con enorme successo, tra i quali citiamo “L’usignolo e la rosa” e “I colori della vita” fantasie in musica, danza e poesia di Fausto Marchetti, “Tradizione Italiana”, un omaggio ai comici italiani di Giuseppe Cantagallo e “N’accoppiata vincente”, una divertente commedia in vernacolo romanesco di Salvatore Margiotta.  

Nel 2008 la messa in scena dello spettacolo “Sabato, domenica e lunedì” di Eduardo De Filippo, rappresentato con successo di critica (Nicola Fano) ed ampia partecipazione di pubblico, ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui “IL PREMIO FITALIA” 2009 per miglior spettacolo e migliore regia (vedi allegato 1)

L’ultima fatica in ordine di tempo della Compagnia  è “Ho visto Sara e Valeria volare” di Fausto Marchetti per la regia di Catia Sfregola.

 

Al motto di “Divertire e divertirsi, facendo cultura”, inoltre, l’Associazione Culturale IL TEATRO ha voluto spesso utilizzare il palcoscenico per promuovere concretamente quello spirito di solidarietà sociale tanto caro ai teatranti amatoriali, la beneficenza, nonché aderire con entusiasmo alle manifestazioni organizzate a tal fine. Per questo motivo gli spettacoli sono spesso diventati il mezzo per raccogliere fondi che sono stati devoluti a diverse Organizzazioni specializzate, come Telefono Azzurro, a progetti umanitari, come il FITA-AVSI per i bambini rumeni malati di AIDS, FITA per gli orfani di Tirana, alle missioni religiose nei Paesi del Terzo Mondo.

 

L’integrazione costante e la conseguente valorizzazione di giovani elementi, abbinata all’esperienza dei “vecchi”, assicura alla Compagnia gli stimoli necessari per raggiungere gli obiettivi sociali prefissati: cercare e sperimentare sempre nuove e diversificate proposte di spettacolo per offrire al pubblico lavori artisticamente validi e ai suoi componenti la possibilità di ricevere, in cambio, un semplice applauso, il meritato premio di tanti sacrifici.